FORUM CODACONS PIEMONTE

Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

 

FORUM CODACONS PIEMONTE

 


Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Bonus Malus, Certificati di assicurazione, Concorso di colpa, Constatazione Amichevole e Convenzione di Indennizzo Diretto (C.I.D.), Decorrenza, Decadenza e Disdetta, Fondo di Garanzia per le Vittime della strada, Massimari e Franchigie, Premi, Cartelli di Imprese e Multe Antitrust.

Re: Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Messaggioda SteRR » mar 2 dic 2008, 15:49

Grazie molte per la risposta, gentilissimo.
SteRR
Utente
 
Messaggi: 2
Iscritto il: mar 2 dic 2008, 13:27
Località: Milano

Re: Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Messaggioda giuliamgi » ven 9 gen 2009, 12:47

Buon giorno,
avrei bisogno di un chiarimento in merito alla mia polizza assicurativa e all'applicabilità del decreto Bersani.
Per 8 anni - da gennaio 2001 - sono stata assicurata presso la stessa agenzia di assicurazione (Sara, ora Nuova Tirrena).
La polizza e l'autovettura sono state intestate a me fin dall'acquisto dell'autovettura nel gennaio 2001(Ford KA).
A giugno 2008 io ho acquistato una nuova vettura (Fiat 500) e ho richiesto alla mia agenzia il trasferimento della polizza a me intestata dalla vecchia alla nuova autovettura. Io ero assolutamente ignara dell'esistenza della Legge Bersani e non ne sono stata informata dai miei assicuratori.
Ho scoperto solo di recente nell'ultimo mese dell'esistenza delle agevolazioni previste dal decreto in questione: io risiedo e convivo con mia madre che è in prima classe, mentre io sono solo in dodicesima, pertanto vedrei dimezzato il premio annuo.
Un'altra agenzia di assicurazione - Meie Aurora - mi ha infatti informato sulla possibilità di godere delle agevolazioni previste dal decreto in questione, essendo io convivente con mia madre e che ha una classe di merito più favorevole della mia.
I miei quesiti sono questi:
1) sono io nella posizione di pretendere e di esigere dai miei attuali assicuratori di rivedere la polizza stipulata a giugno attraverso il trasferimento della stessa dal vecchio al nuovo veicolo senza che venisse applicato il decreto Bersani, dal momento che non mi èstata proposta alcune variazione nella polizza a mio vantaggio seppur ne avessi il diritti e dal momento che l'omissione è stata da parte loro che hanno taciuto e che io non ero tenuta a sapere dell'esistenza del decreto Bersani?
2) Nel caso in cui i miei attuali assicuratori non intendano assumersi le proprie responsabilità o decidano di non venire incontro alle esigenze da me manifestate, la mia posizione risulta comunque tutelata e io posso intervenire, quanto meno, eccependo che il costo della cointestazione è di circa 400 euro e che sarei costretta a sostenerlo per la loro omissione di giugno? Lo andrei ad ammortizzare nel tempo, perché cointestando il veicolo a mia madre e cambiando compagnia assicurazone rimarrei in prima classe, ma io ho 27 anni e quei soldi per me fanno la differenza.

Rimango in attesa di un Vostro gentile riscontro.
Grazie in anticipo per la disponibilità.

Cordiali saluti,

Giulia
giuliamgi
Utente
 
Messaggi: 2
Iscritto il: ven 9 gen 2009, 12:23
Località: Roma

Re: Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Messaggioda maigret » ven 9 gen 2009, 15:11

Gentile consumatrice,
L'art. 5. decreto legge n. 7 del 31 gennaio 2007 (Misure per la concorrenza e per la tutela del consumatore nei servizi assicurativi, convertito dalla legge n. 40 del 2 aprile 2007) così dispone al comma 2: "All'articolo 134 del codice delle assicurazioni private di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, sono aggiunti, in fine, i seguenti commi:
«4-bis. L'impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica gia' titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare, non puo' assegnare al contratto una classe di merito piu' sfavorevole rispetto a quella risultante dall'ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo gia' assicurato".

La Legge Bersani permette, pertanto, di poter assicurare una seconda autovettura, intestarla al FAMILIARE purchè CONVIVENTE (come da risultanze dello Stato di famiglia) ed inserirla nella classe di merito più conveniente, semprechè l'auto in questione provenga da 1^ immatricolazione (auto nuova), o da voltura (non deve risultare già precedentemente assicurata dal medesimo cliente e/o dal suo nucleo familiare).

Nel Suo caso la compagnia, se informata prima del trasferimento della Sua polizza al veicolo nuovo, della circostanza che Lei convive con familiare titolare di polizza in prima classe, avrebbe potuto suggerire l'estinzione della vecchia polizza, la cointestazione del veicolo e la stipula per il nuovo veicolo di una nuova polizza in prima classe. Abbiamo precisato "se informata" in quanto non riteniamo sussita un obbligo a carico della compagnia di assumere tutte queste informazioni e di conseguenza nemmeno un obbligo risarcitorio in caso di violazione.
Al momento, considerato quanto sopra precisato <<e cioè che per usufruire della classe del familiare occorre che l'auto in questione provenga da 1^ immatricolazione (auto nuova), o da voltura (non deve risultare già precedentemente assicurata dal medesimo cliente e/o dal suo nucleo familiare)>>, la Sua compagnia potrebbe rifiutare, pur effettuata la cointestazione, l'attribuzione della classe di Sua madre; pertanto, prima di procedere con la voltura e la cointestazione, Le suggeriamo di verificare con la Sua compagnia (o in caso di rifiuto con l'altra compagnia cui intenderebbe trasferire le polizze) la fattibilità di una tale operazione ed il riconoscimento della prima classe.
Cordiali saluti.
Avvocato Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it
Avatar utente
maigret
Avv. Codacons
 
Messaggi: 654
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28
Località: Torino

Re: Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Messaggioda giuliamgi » ven 9 gen 2009, 15:35

La ringrazio della tempestività della sua risposta.
Solo un dubbio mi rimane: non posso eccepire un difetto di trasparenza delle informazione da rilasciare al cliente? Non essendo, tipicamente, il cliente un esperto in tema di assicurazioni, non esiste alcuno strumento per tutelarlo? Ho sempre espresso (e lo sottolineo) alla mia compagnia l'esigenza di spendere di meno sulla mia polizza auto (ogni anno l'ammontare della mia polizza è cresciuto, nonostante io avanzassi di classe di merito e la mia vecchia auto si svalutasse). Perché non informarmi in merito all'esistenza del decreto Bersani, essendo io visibilmente giovane e passibile di applicazione del decreto ed essendo questo il lavoro dei miei assicuratori e non certo il mio quello di informarmi di settori di attività che non sono il mio? A mio parere, sono stata oggetto di una frode bella e buona, essendo oltretutto cliente da quasi 10 anni della medesima agenzia (anche perché, in ogni caso, sono io a dover scegliere se esborsare i circa 400 euro di passaggio di proprietà / cointestazione).

La ringrazio per l'attenzione e La saluto cordialmente
giuliamgi
Utente
 
Messaggi: 2
Iscritto il: ven 9 gen 2009, 12:23
Località: Roma

Re: Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Messaggioda maigret » lun 12 gen 2009, 10:14

Gentile consumatrice,
non riteniamo si possano ravvisare nella condotta segnalata gli estremi di una frode ma bensì, una scarsa attenzione al cliente al quale non sono state illustrate tutte le possibili opzioni per arrivare ad una diminuzione del premio da versare; tale ultimo profilo, giuridicamente, non conferisce, tuttavia, ribadiamo, diritto ad un risarcimento per gli eventuali danni subiti ma peserà certamente alla scadenza contrattuale quando si tratterà di rinnovare la fiducia al proprio assicuratore.
Cordiali saluti.
Avvocato Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it
Avatar utente
maigret
Avv. Codacons
 
Messaggi: 654
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28
Località: Torino

Re: Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Messaggioda InePC » gio 29 gen 2009, 22:35

Buongiorno a tutti,

mi trovo in una condizione leggermente differente rispetto alle persone degli altri post.
Mia moglie è cointestataria, con la madre, di un auto ed è anche cointestaria, sempre con la madre, della relativa polizza RCA. Dovendo io acquistare una nuova auto ed intestarla solo a me, vorrei sfruttare la Bersani e quindi, accendendo una nuova polizza, "ereditare" la sua classe di rischio. Preciso, per quanto ovvio, che vivo con mia moglie mentre sua madre ha diversa residenza.

Interrogate un paio di compagnie, dopo sofferte indagini interne in un caso mi è stato detto che la Bersani non è applicabile perchè legata alla sola proprietà dell'auto, nell'altro che non vale a causa della cointestazione della RCA...

Chiedo quindi cortesemente il Vostro parere, di certo un po' meno di parte; vorrei anche sapere se la Compagnia, in caso di esito positivo nella stipula dell'RCA, potrebbe poi rifiutarsi di coprire i danni di un eventuale incidente o rivalersi nei miei confronti "cambiando idea" sull'applicabilità della Bersani e quindi sulla validità del contratto.

Grazie mille anticipatamente
InePC
Utente
 
Messaggi: 2
Iscritto il: gio 29 gen 2009, 22:08
Località: Piacenza

Re: Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Messaggioda maigret » lun 2 feb 2009, 12:58

Gentile consumatore,
riportiamo intanto la norma di riferimento:
""Art. 5. decreto legge n. 7 del 31 gennaio 2007, convertito dalla legge n. 40 del 2 aprile 2007, Bersani bis
Misure per la concorrenza e per la tutela del consumatore nei servizi assicurativi
comma 2. All'articolo 134 del codice delle assicurazioni private di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, sono aggiunti, in fine, i seguenti commi:
«4-bis. L'impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica gia' titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare, non puo' assegnare al contratto una classe di merito piu' sfavorevole rispetto a quella risultante dall'ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo gia' assicurato.""

La disposizione, pertanto, non disciplina il caso della cointestazione del veicolo (già assicurato o da assicurare) tra soggetti non appartenenti allo stesso nucleo familiare; non lo esclude dall'applicazione della norma ma nemmeno lo contempla espressamente. Nel dubbio (anche perchè il sistema della cointestazione potrebbe dar luogo ad abusi) risulta anche a noi che le compagnie di assicurazione non riconoscano il beneficio.
Per questo motivo Le suggeriamo di inoltrare una segnalazione all'ISVAP e all'ANIA sottoponendo loro il problema (pregandoLa poi di inviarci copia della risposta ottenuta). Laddove, poi, abbia già reperito una compagnia che riconosca l'applicabilità della norma anche al caso segnalato, precisiamo che, una volta stipulata la polizza la stessa (che aveva tutti i dati a disposizione fin dalla conclusione del contratto non avendo Lei omesso di fornire tutte le informazioni necessarie relativamente all'intestazione dei veicoli), non potrà in caso di sinistro rifiutare di risarcire i danni o esercitare rivalsa nei Suoi confronti.
Cordiali saluti.
Avvocato Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it
Avatar utente
maigret
Avv. Codacons
 
Messaggi: 654
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28
Località: Torino

Re: Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Messaggioda InePC » lun 2 feb 2009, 13:18

Grazie mille.

Farò come mi consiglia; se ottengo risposta vi informerò senz'altro.
Fin'ora non ho avuto risposte positive dalle Compagnie; per altro ho solo provato ad indagare la fattibilità della cosa presso la Compagnia di mia moglie -mi pare fosse la Reale se non ricordo male- ed un'altra, tuttavia sarei orientato verso Compagnie Online i cui preventivi, anche con l'ipotesi della classe 14 (ovvero senza Bersani), sono comunque più convenienti di quelle tradizionali.

A presto e grazie ancora
InePC
Utente
 
Messaggi: 2
Iscritto il: gio 29 gen 2009, 22:08
Località: Piacenza

Re: Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Messaggioda Pejo » gio 5 feb 2009, 17:38

Buona sera....
il mio caso è un pò diverso dai precedenti, ovvero:
sono intenzionato a comprare un'auto usata e tuttora sono già possessore di un'altra con relativa assicurazione a me intestata, che venderò al momento del prossimo acquisto.
Per cercare di risparmiare qualcosa sul premio RCA avevo intenzione di cointestare la "nuova" auto a mio padre dato che lui è attualmente 1^classe di merito e io in 6^. Preciso che io non sono inserito nel nucleo familiare di mio padre e per tanto non risulto convivente, per questo ritenevo che cointestando la prossima auto avrei potuto usufruire della sua classe di merito.Il mio assicuratore mi ha negato questa possibilità, e per questo che chiedo un suo parere sopra le parti.
grazie
Pejo
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 5 feb 2009, 17:25
Località: cagliari

Re: Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Messaggioda maigret » ven 6 feb 2009, 10:05

Gentile consumatore,
il Suo caso è analogo ad altro già segnalato e, pertanto, forniamo identica risposta.
Riportiamo intanto la norma di riferimento:
""Art. 5. decreto legge n. 7 del 31 gennaio 2007, convertito dalla legge n. 40 del 2 aprile 2007, Bersani bis
Misure per la concorrenza e per la tutela del consumatore nei servizi assicurativi
comma 2. All'articolo 134 del codice delle assicurazioni private di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, sono aggiunti, in fine, i seguenti commi:
«4-bis. L'impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica gia' titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare, non puo' assegnare al contratto una classe di merito piu' sfavorevole rispetto a quella risultante dall'ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo gia' assicurato.""

La disposizione, pertanto, non disciplina il caso della cointestazione del veicolo (già assicurato o da assicurare) tra soggetti non appartenenti allo stesso nucleo familiare; non lo esclude dall'applicazione della norma ma nemmeno lo contempla espressamente. Nel dubbio (anche perchè il sistema della cointestazione potrebbe dar luogo ad abusi) risulta anche a noi che le compagnie di assicurazione non riconoscano il beneficio.
Per questo motivo Le suggeriamo di inoltrare una segnalazione all'ISVAP e all'ANIA sottoponendo loro il problema (pregandoLa poi di inviarci copia della risposta ottenuta). Laddove, poi, abbia già reperito una compagnia che riconosca l'applicabilità della norma anche al caso segnalato, precisiamo che, una volta stipulata la polizza la stessa (che aveva tutti i dati a disposizione fin dalla conclusione del contratto non avendo Lei omesso di fornire tutte le informazioni necessarie relativamente all'intestazione dei veicoli), non potrà in caso di sinistro rifiutare di risarcire i danni o esercitare rivalsa nei Suoi confronti.
Cordiali saluti.
Avvocato Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it
Avatar utente
maigret
Avv. Codacons
 
Messaggi: 654
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28
Località: Torino

Re: Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Messaggioda chaocki » mer 18 mar 2009, 23:43

ciao a tutti, avrei bisogno di una informazione: guido da 12 anni un'auto intestata a mia madre, non convivente con me, e la polizza è intestata sempre amia madre, in prima classe. Ora devo rottamare l'auto, e per usufruire degli incentivi, anche la nuova auto deve essere intestata a lei. Vorrei cointestare l'auto a mia madre e mia moglie (o a me stesso), trasferendo la polizza sulla nuova auto. E' possibile che nel trasferimento sulla nuova auto la polizza venga intestata anche a mia moglie (o a me) mantenendo la medesima prima classe di rischio? Se così fosse, in futuro (in particolare a dicembre, scadenza della polizza), mia madre potrà vendere la sua quota di macchina a mia moglie (o a me)? In tal caso la polizza potrebbe rimanere intestata solo a mia moglie (o a me) mantenendo sempre la prima classe?
Non so se esiste un regolamento o una legge in merito; mi farebbe piacere ricevere pareri legali, e magari anche esperienze di chi ha affrontato una situazione uguale...

Grazie
chaocki
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mer 18 mar 2009, 20:23
Località: guidonia montecelio

Re: Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Messaggioda maigret » gio 19 mar 2009, 9:41

Gentile consumatore,
il Suo caso è simile ad altri già segnalato e, pertanto, forniamo analoga risposta.
Riportiamo intanto la norma di riferimento:
""Art. 5. decreto legge n. 7 del 31 gennaio 2007, convertito dalla legge n. 40 del 2 aprile 2007, Bersani bis
Misure per la concorrenza e per la tutela del consumatore nei servizi assicurativi
comma 2. All'articolo 134 del codice delle assicurazioni private di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, sono aggiunti, in fine, i seguenti commi:
«4-bis. L'impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica gia' titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare, non puo' assegnare al contratto una classe di merito piu' sfavorevole rispetto a quella risultante dall'ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo gia' assicurato.""

La disposizione, pertanto, non disciplina il caso della cointestazione del veicolo, già assicurato o da assicurare (ulteriore rispetto a quello già di proprietà o in sostituzione di questo), tra soggetti non appartenenti allo stesso nucleo familiare; non lo esclude dall'applicazione della norma ma nemmeno lo contempla espressamente. Nel dubbio (anche perchè il sistema della cointestazione potrebbe dar luogo ad abusi) spesso le compagnie di assicurazione non riconoscono il beneficio.
Per questo motivo Le suggeriamo di verificare presso la Sua od altre compagnie la fattibilità di una tale operazione (ponendo altresì il caso, meramente ipotetico perchè altrimenti apparirebbe come una chiara volontà di aggrirare la norma, di un successivo futuro trasferimento di quota da un soggetto all'altro) ed in caso negativo inoltrare una segnalazione all'ISVAP e all'ANIA sottoponendo loro il problema (pregandoLa poi di inviarci copia della risposta ottenuta). Cordiali saluti.
Avvocato Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it
Avatar utente
maigret
Avv. Codacons
 
Messaggi: 654
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28
Località: Torino

Re: Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Messaggioda chiaretta3009 » sab 8 mag 2010, 6:14

Buongiorno a tutti,
vorrei chiedere se il decreto Bersani sarà applicabile al mio caso. Premetto che NON faccio parte dello stato di famiglia dei miei genitori e non ho mai stipulato assicurazioni a mio nome.
Sto acquistando un'auto, che verrà intestata a mia madre, che è in 1^ classe per risparmiare sull'assicurazione.
Prossimamente mi sposerò, e quindi entrerò a far parte dello stato di famiglia del mio attuale fidanzato (anche lui in 1^ classe).
Se in futuro "acquisterò" l'auto da mia madre tramite passaggio di proprietà, e la intesterò solamente a me, potrò usufruire della 1^ classe di mio marito? O dovrò per forza cointestarla con lui?
chiaretta3009
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: sab 8 mag 2010, 5:56

Re: Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Messaggioda maigret » lun 10 mag 2010, 8:45

Gentile consumatrice,
allorquando Lei deciderà di acquistare il veicolo da Sua madre, si troverà nelle condizioni previste dalla norma introdotta dall'art. 5 comma 2 del decreto legge n. 7 del 31 gennaio 2007, convertito dalla legge n. 40 del 2 aprile 2007, Bersani bis (Misure per la concorrenza e per la tutela del consumatore nei servizi assicurativi: all'articolo 134 del codice delle assicurazioni private di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, sono aggiunti, in fine, i seguenti commi: <<4-bis. L'impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica gia' titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare, non puo' assegnare al contratto una classe di merito piu' sfavorevole rispetto a quella risultante dall'ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo gia' assicurato>>) e, pertanto, potrà usufruire della classe di merito di Suo marito.
Cordiali saluti.
Avvocato Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it
Avatar utente
maigret
Avv. Codacons
 
Messaggi: 654
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28
Località: Torino

Re: Cointestazione auto o cointestazione RCA?

Messaggioda gianlucadoblo » ven 2 lug 2010, 12:08

Buongiorno a tutti,
vi pongo un quesito che si è creato quando ho deciso di comprare una nuova auto. Sto per cambiare auto, adesso uso l'auto di mio suocero (opel corsa b 1.0 12v del 1999), intestata a lui e assicurata sempre da lui con la Zurich nella classe 01. Adesso sto per comprare un Fiat Doblò 1.9 JTDdel 2004 e volevamo cointestarcelo per risparmiare sull'assicurazione. vorrei sapere quali di queste possibilità posso usufruire:

1) prendere la sua classe di merito con la legge bersani (visto che viviamo insieme)
2)intestarlo a me ed assicurarlo con lui
3) cointestarlo ad entrambi e assicurarlo con lui
gianlucadoblo
Utente
 
Messaggi: 2
Iscritto il: ven 2 lug 2010, 12:00

PrecedenteProssimo

Torna a Rc-auto

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti