FORUM CODACONS PIEMONTE

Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

 

FORUM CODACONS PIEMONTE

 


Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

debito residuo mutuo cointestato

Tassi di interesse, TAEG, TAN, Mutui ipotecari e fondiari, Soglia anti-usura, Rapporti di esclusiva. -
Discussioni in generale sulla tutela del risparmio ‘tradito’ e sulle regole di comportamento degli intermediari finanziari (Banche, SIM, SICAV, SGR ecc.).

debito residuo mutuo cointestato

Messaggioda davidì » dom 6 feb 2011, 18:49

Buongiorno,
ho contratto un mutuo ipotecario cointestato con mia moglie decennale per l'acquisto di una seconda casa nel 2002 con la banca San Paolo, attualmente cartolarizzato ad Adriano Finance.
A oggi il debito residuo ammonta ancora a circa 8000 euro. A seguito di separazione mia moglie si rifiuta di pagare il suo 50%. Vorrei sapere cosa potrebbe capitare se io onorassi il mio debito al 50% pagando mensilmente la metà della rata. Sono a conoscenza del fatto che entrambi siamo corresponsabili del pagamento,ma mi chiedo se in futuro il pagamento regolare della metà della rata da parte mia non potrebbe servire a dimostrare la mia buona volontà e indurrebbe la finanziaria a chiedere a mia moglie il maggior dovuto. Preciso che abbiamo entrambi entrate finanziarie da aziende con emolumenti mensili e che pur essendo il mutuo cointestato e la casa in comproprietà il conto di appoggio presso la Banca SanPaolo è essclusivamente a mio nome. Ho già intrapreso la via del decreto ingiuntivo, ma i tempi sono lunghi.
Grazie
davidì
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: dom 6 feb 2011, 18:17

Re: debito residuo mutuo cointestato

Messaggioda pantera rosa » gio 10 feb 2011, 18:36

Egregio signore, ci dice di aver già avviato una procedura monitoria, allora il suo legale certamente le avrà detto che la responsabilità solidale dei condebitori consente al creditore di scegliere nei confornti di chi agire per il pagamento.
Il mancato pagamento di una parte della rata (quella a carico di sua moglie) comporterà la decadenza dal beneficio del termine ed il residuo debito dovrà essere pagato tutto e subito.
La banca sceglierà chi ha dato maggiori garanzie di solvibilità e chi offre un patrimonio più facilmente aggredibile.
Il suo conto corrente, ad esempio, anche in considerazione dell'ammontare della somma da recuperare, mi pare alquanto appetibile...
Il consiglio, anche per evitare maggiori spese per avvio di procedure e morosità, è quello di saldare l'intero debito e poi chiedere al condebitore di provvedere al rimborso della quota-parte, oltre spese.
Cordialità
Avvocato Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it
Avatar utente
pantera rosa
Avv. Codacons
 
Messaggi: 103
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28


Torna a Crediti, Mutui, Acquisti a rate - Responsabilità degli Intermediari

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite