FORUM CODACONS PIEMONTE

Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

 

FORUM CODACONS PIEMONTE

 


Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

cambio di mutuo=perdi gli interessi

Tassi di interesse, TAEG, TAN, Mutui ipotecari e fondiari, Soglia anti-usura, Rapporti di esclusiva. -
Discussioni in generale sulla tutela del risparmio ‘tradito’ e sulle regole di comportamento degli intermediari finanziari (Banche, SIM, SICAV, SGR ecc.).

cambio di mutuo=perdi gli interessi

Messaggioda lorenzo » ven 4 lug 2008, 13:42

Buongiorno!
Questa mattina sono andato alla mia banca per analizzare la possibilità di cambiare il mutuo da variabile a fisso.
Il mio mutuo attuale è un tasso variabile a rata fissa denominato "mutuo affitto". In sostanza ho scoperto che dopo due anni di pagamenti ho versato circa 18.000 € di cui 3.000 di quato capitale e 15.000 di interessi. La cosa sconvolgente è che mi hanno detto che se cambio mutuo (anche da loro), i 15.000 € di interessi versati sono persi!
Il nuovo mutuo riparte da zero scalando solo i 3.000 del capitale.
Considerato che è normale che all'inizio di un mutuo si paga quasi solo interessi e non capitale ma che detti interessi sono calcolati sulla totalità dell'importo per la totalità della durata (nel mio caso mutuo da 130.000 per 30 anni), cambiando dopo 2 anni gli interessi andrebbero ricalcolati sul tempo effettivo del prestito(credo!).
La domanda è: ma possono davvero fare un FURTO di questo tipo?
La banca è la BNL.
Grazie e attendo notizie.
Lorenzo
lorenzo
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: ven 4 lug 2008, 13:20
Località: Pinerolo TO

Re: cambio di mutuo=perdi gli interessi

Messaggioda maigret » ven 4 lug 2008, 18:07

Gentile consumatore,
in merito a quanto da Lei segnalato ci sembra intanto di rilevare un'incompatibilità tra tasso variabile e rata fissa nel senso che le due condizioni non possono coesistere; se i tassi aumentano aumenterà anche la rata (fatto salvo, in caso di aumento o diminuzione dei tassi, al fine di mantenere costante l'importo della rata, un corrispondente aumento o diminuzione della durata del mutuo).
Quanto alle Sue perplessità sull'esiguità dell'importo capitale rimborsato in due anni Le suggeriamo di verificare il Suo piano di ammortamento ed altresì di effettuare una simulazione del calcolo della rata in uno dei tanti siti internet che offrono tale opportunità; peraltro, ai tassi di questi ultimi anni, gli importi che Lei riferisce non sembrano lontani dalla realtà.
Non ci è chiaro poi cosa intenda quando dice che cambiando mutuo gli interessi andrebbero ricalcolati sul tempo effettivo del prestito perchè questo è ciò che avviene sempre (tanto all'atto della stipula quanto di una rinegoziazione) ma mentre in caso di tasso fisso il piano di ammortamento fornito all'atto della stipula indica con certezza l'importo delle rate per tutto il periodo, in caso di tasso variabile la rata del piano ammortamento è indicativa potendo mutare al mutare dei tassi; in ogni caso anche su questo punto una simulazione del calcolo della nuova rata sui siti sopra citati (previa sottrazione del capitale ad oggi rimborsato e riduzione della durata del tempo del prestito di due anni), potrà meglio chiarire il problema.
Laddove poi permanessero ulteriori dubbi, un approfondimento della questione sarebbe possibile soltanto previo esame della documentazione e, pertanto, nel caso ciò fosse di Suo interesse, La invitiamo a contattare telefonicamente la nostra sede.
Cordiali saluti.
Avvocato Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it
Avatar utente
maigret
Avv. Codacons
 
Messaggi: 654
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28
Località: Torino


Torna a Crediti, Mutui, Acquisti a rate - Responsabilità degli Intermediari

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite