FORUM CODACONS PIEMONTE

Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

 

FORUM CODACONS PIEMONTE

 


Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

DENTISTI

Costi dei medicinali, Ticket, Liste di attesa, Responsabilità professionale del medico e della struttura per lesioni o morte e risarcimento danni.

Vioxx, Lipobay, risarcimento danni, indagini penali, class-action, ricerca e prevenzione, effetti collaterali e ‘bugiardini’

DENTISTI

Messaggioda Jecko » gio 17 ago 2006, 21:50

Salve a tutti
Sono nuovo del forum... Verrò subito al dunque dal momento che la situazione mi sta davvero a cuore:
Mia mamma ha avuto diverse otturazioni con l'amalgama dentale, da tempo accusava malesseri, stanchezza cronica, e molte altre cose che corrispondono perfettamente ai sintomi descritti da molti siti internet. Tutto questo per dire che prima mia mamma ha scoperto i sintomi e poi dopo ben 2 anni ha scoperto che potevano essere dovuti all'amalgama dentale; di conseguenza ora saremmo quasi sicuri che tutti i suoi disturbi, che tra l'altro vanno peggiorando, dipendano dall'amalgama dentale.

Vorrei sapere come potremmo muoverci, soprattutto se avete gia avuto segnalazioni simili.

Inoltre non é possibile dire con certezza che sia quello nemmeno dopo molte analisi, eppure ci sono continue testimonianze che descrivono come i malesseri siano magicamente speriti dopo aver tolto l'amalgama.

E possibile avere dei risarcimenti in qualche modo? Visto che le operazioni ai denti sono sempre molto dispendiose?

Come si può gestire la cosa?

Grazie a chiunque può aiutarmi
Jecko
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 17 ago 2006, 21:37
Località: Asti

Messaggioda Orcomondo » sab 19 ago 2006, 11:35

buongiorno
mi permetto di dare un consiglio che non riguarda la sua domanda di carattere legale ma che può esserle comunque utile.
E' ovviamente possibile rimuovere gli amalgama ma è necessario che a farlo siano dei dentisti specificamente preparati a rimuoverli con adeguate tecniche e protezioni, altrimenti il lavoro di rimozione può rimettere in circolo nuovamente molti metalli pesanti, a cui forse sua madre è allergica o intollerante.
Le segnalo che nomi e recapiti di tali dentisti possono esserle segnalati dall'associazione ufficiale che porta avanti il lavoro della dott.ssa Kousmine, che ha studiato l'importanza dell'alimentazione e collateralmente stimolato approfondimenti sugli effetti dei metalli pesanti: http://www.metodokousmine.it/CiboSalute.html
saluti ed auguri
Avatar utente
Orcomondo
Utente
 
Messaggi: 9
Iscritto il: gio 5 gen 2006, 14:19

Messaggioda nerowolf » lun 21 ago 2006, 11:20

Egr. sig. Jecko,
la ringraziamo per la segnalazione. Oltre alle informazioni datele dall'utente Orcomondo (che ringraziamo per l'interessamento), per quanto concerne la questione dei malesseri accusati da sua madre e del possibile nesso causale tra questi ultimi e la presenza di una qualche amalgama nella dentatura della paziente, la situazione potrebbe dare anche diritto ad un risarcimento, sempre che si possa dimostrare che gli effetti dannosi lamentati dalla paziente siano effettivamente e causalmente ricollegabili all'impiego di quel tipo specifico di amalgama, e che il dentista che l'ha utilizzata fosse a conoscenza di ciò (o potesse esserlo, usando la perizia e diligenza specifica della sua professione). Per stabilire tutto ciò è necessario rivolgersi ad un medico legale.
A disposizione per ulteriori chiarimenti, la salutiamo cordialmente
Codacons Piemonte Onlus
Avatar utente
nerowolf
Avv. Codacons
 
Messaggi: 138
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:29
Località: Torino


Torna a Malasanità - Medicinali dannosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite