FORUM CODACONS PIEMONTE

Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

 

FORUM CODACONS PIEMONTE

 


Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

SEGNALAZIONE PROBLEMA DENTISTA

Costi dei medicinali, Ticket, Liste di attesa, Responsabilità professionale del medico e della struttura per lesioni o morte e risarcimento danni.

Vioxx, Lipobay, risarcimento danni, indagini penali, class-action, ricerca e prevenzione, effetti collaterali e ‘bugiardini’

SEGNALAZIONE PROBLEMA DENTISTA

Messaggioda ROBI » ven 10 ago 2007, 10:53

un saluto a tutti , non so come fare (se posso o non posso) a far valere i miei diritti(in questo caso di mio padre!!!!!

Mio padre circa un mese fa si è deciso a farsi visitare da un dentista per rifare tutti i denti.



Presentatosi in studio, gli è prospettato come intervento unico da eseguire una doppia protesi (inferiore e superiore) mobile la così detta dentiera.



Mio padre accetta la soluzione e si presta ad eseguire le analisi del caso.



Dalle analisi, il dentista non si prende la responsabilità di operare in anestesia totale mio padre e gli propone di soprassedere sulla protesi inferiore (per la quale doveva sottoporsi alla totale) e gli indica di eseguire solo quella superiore, visto che avrebbero dovuto levare solo due denti e che tale operazione si poteva eseguire con l'anestesia locale.



Accettata tale soluzione, mio padre viene operato con l'asportazione dei due denti e gli viene posizionata una protesi mobile superiore come pattuito per una cifra di 1250.00 euro con pagamento anticipato (prima dell’intervento) con assegno.



A seguito il dentista lo informa che se avesse avuto qualsiasi problema di sorta con la dentiera, avrebbe dovuto presentarsi in studio per eseguire un controllo ed un eventuale aggiustamento (il ribasamento)

Da subito dopo l’intervento per circa una settimana mio padre non notava problemi rilevanti poiché si alimentava solo con pappette come imposto dal dentista, ma successivamente provando ad effettuare piccole masticazioni con del cibo morbido, tale operazione le era totalmente impedita poiché non riusciva in alcun modo ad effettuare una masticazione efficace.



Notato cio, si recava in studio per esporre il problema e senza eseguire nessun intervento, fù mandato a casa!



Il problema ha persistito nonostante mio padre avesse provato in tutti i modi a trovare nuove tecniche di masticazione.



Visto che non riusciva in nessun caso ad effettuare una masticazione corretta, si decise a ritornare in studio



In studio il dentista, molto chiaramente gi fece capire che lui con quei denti non avrebbe mai potuto masticare,

1° perché erano solo denti di bellezza.

2° perché fino a quando non si fossero eseguiti quelli di sotto la dentiera superiore non avrebbe mai funzionato.



A questo punto gli si fa presente che non era stata richiesta nessuna dentiera di bellezza, ma bensì di masticazione (come tra l’altro v’è scritto sul libretto di garanzia che hanno rilasciato), che se la situazione era questa, perché hanno eseguito la dentiera superiore se sapevano che quella inferiore, mio padre non avrebbe mai potuto eseguire.



A tal punto chiedo se vi sono gli estremi per procedere contro tale studio dentistico



Grazie del tempo dedicato alla lettura di tale documento e aspetto vostri pareri e consigli

roberto
ROBI
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: ven 10 ago 2007, 10:40
Località: PROV.TORINO

Messaggioda maigret » ven 10 ago 2007, 14:33

Gentile consumatore,
sulla scorta di quanto da Lei narrato, non sembra potersi dubitare della responsabilità del dentista (per l'informativa non corretta fornita al paziente e per la prestazione resa non a regola d'arte, visto l'esito del trattamento).
In tali casi, tuttavia, per avere conferma dei propri sospetti e contestare con cognizione di causa l'operato del medico è sempre opportuno acquisire altresì il parere scritto di un medico legale specialista della disciplina la cui relazione potrà essere allegata nella lettera da inoltrare al dentista con la quale richiedere, a seconda dei casi, la restituzione di quanto pagato e/o l'eventuale risarcimento dei danni provocati.
Questo è, pertanto, il nostro suggerimento; laddove poi desiderasse avvalersi dell'assistenza dei legali della nostra associazione, potrà prendere contatto telefonico (al n° 0115069219) con la nostra sede tutti i giorni in orario di ufficio.
Cordiali saluti.
Avatar utente
maigret
Avv. Codacons
 
Messaggi: 654
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28
Località: Torino


Torna a Malasanità - Medicinali dannosi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite