FORUM CODACONS PIEMONTE

Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

 

FORUM CODACONS PIEMONTE

 


Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

multe eccesso velocità con autovelox

Vigili Urbani, Polizia Municipale e Stradale e Ausiliari del Traffico: chi può multare chi e che cosa? Contestazione immediata o differita. Notifica: Tempi e formalità. Pagamento in forma ridotta. Ricorso al Giudice di Pace o al Prefetto. Autovelox: accertamento senza contestazione immediata, taratura, omologazione. Accessi vietati in ZTL e Telecamere. Patente a punti. Sanzione per rifiuto o omessa indicazione delle generalità del conduttore.

multe eccesso velocità con autovelox

Messaggioda carloluciano » mar 8 lug 2008, 15:16

Ho ricevuto due verbali di infrazione di limite di velocità, rilevati con autovelox, nello stesso punto (cso Garibaldi all'altezza del n. 155 a Venaria) a distanza di quindici giorni. nel primo caso il limite superato è stato di 1 km/h e nel secondo di 2 km/h (già sottratti, mi dicono, i 5 km/h di tolleranza), per una velocità richiesta di 70 km/h. Dal momento che il limite è comunque esiguo e la mia vettura ha tachimetro analogico a lancetta che non permette una precisissima determinazione della velocità, oltre al fatto che trattasi di strada a veloce scorrimento, posso, per queste o altre ragioni (mi dicono dal corpo di polizia che l'autovelox è ben segnalato) invocare un ricorso. Con lo stesso autovelox mi è stato contestato un passaggio con semaforo rosso, per cui mi rifarei alla vostra risposta già presente sul forum che avanza ipotesi sull'illegittimità della pratica di rilevazione.. Che cosa posso ragionevolmente fare e come debbo presentare ricorso? Grazie
carloluciano
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mar 8 lug 2008, 15:05
Località: Torino

Re: multe eccesso velocità con autovelox

Messaggioda nerowolf » mer 9 lug 2008, 15:24

Egregio consumatore,
Sulla base dei dati da lei forniti, ritengo che un eventuale ricorso avverso i verbali per eccesso di velocità non sia fondato. Il fatto che la strada sia a scorrimento veloce giustifica anzi il potere del Comune di utilizzare autovelox come strumento di rilevazione dell'infrazione e di effettuare la contestazione differita (cioè senza obbligo di arrestare il mezzo del trasgressore), sempre che la strada sia nell'elenco delle strade nelle quali è consentito il ricorso a tali mezzi, elenco redatto dal Prefetto della Provincia di Torino e che sia rispettato il termine di 150 giorni dall'infrazione, entro cui deve essere notificato il verbale.Sul discorso del tachimetro, non può certo imputarsi al Comune il fatto che l'autoveicolo non sia dotato di uno strumento attio a consentire al conducente di stabilire con esattezza la sua velocità. Quanto alla tematica dei semavelox, strumenti per la rilevazione remota di infrazioni semaforiche, la rimando al contenuto dei topic già da lei individuati nel forum.
Cordiali Saluti
Avvocato Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it
Avatar utente
nerowolf
Avv. Codacons
 
Messaggi: 138
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:29
Località: Torino

Re: multe eccesso velocità con autovelox

Messaggioda URLANDON » gio 10 giu 2010, 20:17

buon giorno a tutti,
non so se questa sia la sezione esatta ma provo comunque
Nel 2008 ricevetti una multa per alta velocità che mi fu notificata ma apparentemente ritirata da mia Zia che addirittura abita in un'altra via!
Quindi dopo essermi accertato che lei non avesse apposto la mia firma ma la sua, mi sono rivolto ad un avvocato che mi ha consigliato di non specificare chi guidasse ed aspettare la seconda multa di 260 euro circa per mancata comunicazione dei dati del contravventore!

Dopo due anni purtroppo il processo si è concluso nel peggiore dei modi!
Dopo il ricorso iniziale nella prima udienza il mio avvocato aveva richiesto la presentazione da parte dell accusa del certificato di ritiro raccomandata OVVIAMENTE AVENDO LA CERTEZZA CHE APPARISSE UN'ALTRA FIRMA DIVERSA DALLA MIA.
Proprio ieri durante la seconda udienza l accusa ha presentato tale documento e come per magia c'è la mia firma autografa ma chiaramente NON RIPORTA LA MIA CALLIGRAFIA!
Ora mia Zia afferma di averla ritirata e di avere firmato non con il mio nome ma di avere apposto il suo su ad una specie di registro che solitamente viene presentato dal postino al ricevente!
ORA COME FARE?????
LA CALLIGRAFIA NON E' MIA, MA SE ANCHE MIA ZIA AFFERMA CHE NON E' LA SUA CERTAMENTE IO NON LA POSSO ACCUSARE SE NON HO LE PROVE!
O PAGO E PAGHERO' O CONOSCETE UN'ALTRA VIA D'USCITA?
IO NON HO FIRMATO E APPARE LA MIA FIRMA MA EVIDENTEMENTE CON CALLIGRAFIA DIVERSA

FATEMI SAPERE
URLANDON
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 10 giu 2010, 20:06


Torna a Multe Codice della Strada

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite