Pagina 1 di 1

Ospitalità in Toscana

MessaggioInviato: dom 16 dic 2012, 9:33
da Darioit
Buongiorno,
gradirei il suo parare in merito a come procedere ad una questione di correttezza che mi sta a cuore.

Sono 4 anni che vado in un'appartamento a S. Vincenzo appoggiato direttamente ad una struttura alberghiera, questo tipo di appartamento risponde a mala pena ai requisiti base di sicurezza (la casa è fatiscente, le prese elettriche si staccano etc.)
Mi sono accordato a luglio del 2012 con l'albergatore che a dicembre ci saremmo risentiti per prenotare le vacanze del 2013 e per tutta risposta mi è stata inviata questa email:

al momento della sua partenza abbiamo constatato nell 'appartamento da lei occupato, danni che lei si è guardato bene dal comunicare. Abbiamo trovato infatti la cappa della stufa rotta e con i pezzi appoggiati sul tavolo di cucina, e alcuni pezzetti in giro per il giardino. Per tali motivi, non intendiamo affittarle piu' i nostri appartamenti.

Ovviamente è stato come un fulmine a ciel sereno (in 4 anni mai nessun problema), in quanto estranei al fatto ho immediatamente telefonato per chiedere delucidazioni, al che mi è stato sbattuto il telefono in faccia senza nessuna spiegazione.

Per quanto mi riguarda intendo inviare una lettera formale di protesta al Comune all'assessore turismo, all'azienda turistica locale e al Codacons dicendo prima di tutto che se ho arrecato danni alla struttura pretendo di esserne messo a conoscenza subito dopo la mia partenza e di pagarne i danni arrecati.
Inoltre voglio segnalare tutte le varie violazioni alla sicurezza della struttura e per finire intendo sottolineare ovviamente la scortesia dell'albergatore e che questo si ripercuote su tutto il turismo in Toscana.
Inoltre ho perso mesi preziosi durante i quali avrei potuto almeno cercare altre strutture.

Cosa ne pensa lei?

Grazie e Cordiali Saluti
Dario