FORUM CODACONS PIEMONTE

Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

 

FORUM CODACONS PIEMONTE

 


Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

risarcimento

Pacchetto Turistico, Forma ed Elementi necessari del Contratto, Informazioni al consumatore. Cataloghi, Opuscoli ecc. Modifiche del contratto da parte dell’Organizzatore.Prescrizioni e diritti del Consumatore. Annullamento del contratto. Recesso. Responsabilità per inesatto o mancato inadempimento del contratto. Danni alla persona. Danno da ‘vacanza rovinata’ Reclamo. Prescrizione. Conciliazioni presso le CCA di Torino. Assicurazione. Fallimento o Insolvenza del Tour Operator: Fondo di Garanzia.

risarcimento

Messaggioda gorby39 » dom 14 gen 2007, 12:57

Allego la lettera che ho inviato e che a tutt'oggi non ho avuto riscontro da parte di nessuno, sia dall'Agenzia Salsero viaggi che da i Grandi viaggi.
E premetto che non ho commentato tutto il resto che non è stato di mio gradimento, e mi riservo in seguito di commentare.

Torino, 23/11/2006

Spett.
Salsero Viaggi
Corso G. Cesare, 70 bis
10154 TORINO

e p.c. Spett.
i Grandi Viaggi
Via della Moscova, 36
200121 MILANO

Io sottoscritto G……. L……. con la presente, chiedo il risarcimento di quanto sotto indicato per i danni subiti a causa di un errore del Tour Operator.

Il 9 Novembre 2006, presso la vostra agenzia, ho chiesto un pacchetto completo (volo + hotel) presso la località di Dubaj, con l'intento di incontrare mia figlia che è lì per lavoro.
L'operatrice, dopo essersi messa in contatto con la iGV, tramite la sig.ra Giovanna, mi ha offerto un pacchetto di 8 gg e 7 notti per Dubai all’hotel “Al Hamra Fort”.
Solo dopo aver informato mia figlia, ho scoperto che a Dubaj non c'era nessun hotel con quel nome, ma bensì in un altro emirato, e precisamente a “Ras al Khaimah,” che dista dalla città di Dubaj 120 Km circa.
Purtroppo il sabato pomeriggio la Vostra Agenzia è chiusa, quindi ho dovuto aspettare lunedì 13 per venire a chiedere spiegazioni sul grave errore commesso.
Nonostante la mia richiesta immediata di modificare il pacchetto, non per capriccio, ma perchè fin da subito avevo specificato il motivo del mio viaggio e quindi il soggiorno presso Dubaj, non sono stato accontentato.
L'errore non è stato mio, ma del Tour Operator. Se un cliente chiede un viaggio presso una località, si aspetta che le sue richieste siano soddisfatte.
Non potevo assolutamente sapere che l'hotel che mi stavate offrendo non fosse, come da mia richiesta, a Dubaj, ma in un altro stato, credo però che sia convinzione comune che Voi, come Agenzia che si rivolge al pubblico, dobbiate farvi garante delle informazioni e specifiche contenute sul contratto di viaggio. Dopo la mia lamentela, Voi avete informato la iVG, la quale ha comunicato la possibilità di prendere una navetta dall'hotel che portava a Dubaj, ma a parte la poca disponibilità di orari (unica partenza alle ore 11,00 e unico rientro ore 18,00) questa navetta che impiegava 2 ore circa per arrivare a Dubaj, (e 2 per il ritorno), mi avrebbe lasciato al centro città.
Questo voleva dire per me, prendere un taxi e proseguire per un'altra mezz'ora, per raggiungere l'hotel dove lavora mia figlia.
È ovvio che il disagio subito, ha penalizzato i miei progetti, costringendomi a optare per un taxi che dall'hotel mi portasse direttamente a Dubaj presso mia figlia.
Considerato che non ho avuto ciò che io avevo chiesto, ma bensì un aggravio di spesa del taxi, che ho dovuto limitare a prendere solo tre giorni per andare a trovare mia figlia, chiedo che mi venga rimborsata tale spesa.

Pertanto, resto in attesa di un Vostro riscontro positivo alla mia richiesta, porgo distinti saluti.

G……. L…….
Via S……,
[/quote][/u][/i][/b]
Tonybardi
gorby39
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mer 20 dic 2006, 18:08

Messaggioda fletcher » mar 16 gen 2007, 15:52

Gent.le Sig. Gorby, nel caso da lei esposto è evidente la presenza di un inadempimento contrattuale da parte dell'agenzia di viaggi che, secondo una specifica normativa peraltro inserita anche nel recente codice del consumo, è obbligata a risarcirle non solo il danno patrimoniale ( nel suo caso le spese sostenute per il servizio di taxi) ma anche il cd "danno da vacanza rovinata" che consiste in tutti i disagi patiti che le hanno impedito di godere a pieno della tranquillità che è lecito aspettarsi durante una vacanza.
Il primo passo è sempre quello di scrivere una raccomandata con ricevuta di ritorno all'agenzia ( ed al tuor operator) per contestare l'accaduto entro 10 giorno dalla data di rientro.
Nel caso la controparte non dovesse rispondere potrà farsi assistere dai legali della nostra associazione, che previa adesione, potranno sollecitare una risposta.
Vi è inoltre la possibilità di rivolgersi alla Camera di Commercio di Torino che ha istituito un servizio di conciliazione per tutte le controversie aventi ad oggetto la materia del turismo.
Per ulteriori informazioni contatti la nostra sede di Torino.
Cordialità.
Avatar utente
fletcher
Avv. Codacons
 
Messaggi: 43
Iscritto il: ven 19 mag 2006, 9:16
Località: Torino


Torna a Viaggi organizzati

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite