FORUM CODACONS PIEMONTE

Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

 

FORUM CODACONS PIEMONTE

 


Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

durata soggiorno e adeguamento carburante

Pacchetto Turistico, Forma ed Elementi necessari del Contratto, Informazioni al consumatore. Cataloghi, Opuscoli ecc. Modifiche del contratto da parte dell’Organizzatore.Prescrizioni e diritti del Consumatore. Annullamento del contratto. Recesso. Responsabilità per inesatto o mancato inadempimento del contratto. Danni alla persona. Danno da ‘vacanza rovinata’ Reclamo. Prescrizione. Conciliazioni presso le CCA di Torino. Assicurazione. Fallimento o Insolvenza del Tour Operator: Fondo di Garanzia.

durata soggiorno e adeguamento carburante

Messaggioda bep.ros » ven 12 ott 2007, 11:36

Buon giorno,
vorrei segnalare 2 aspetti del pacchetto turistico che ho acquistato e usufruito ad agosto, presso una agenzia viaggi della provincia di Torino, i quali non mi convincono molto.
Si tratta di offerta di 9 giorni / 7 notti (come riportato sul catalogo di riferimento) per un soggiorno all inclusive per quattro persone a Zanzibar da Milano Malpensa.
Partenza il giorno 21 agosto alle 00.40 (quindi il giorno 22 agosto) e ritorno il 29 agosto con ripartenza da zanzibar alle 10.50
Siamo stati convocati al banco del tour operator alle 22.10 del 21 agosto per ritirare la documentazione inerente il viaggio.
Domanda 1: posso contestare il fatto che sia stato venduto un pacchetto per 9 giorni / 7 notti ma in realtà il soggiorno è durato 8 giorni / 7 notti (siamo partiti il 22 agosto e non il 21 agosto alle 02.00 per di più, invece che alle 00.40) ?
Domanda 2: sul contratto di conferma sottoscritto in agenzia sono state riportate 40 euro a persona di adeguamento carburante (su segnalazione telefonica del tour operator), è lecito citare l'adeguamento carburante come spesa aggiuntiva, senza però fornire documentazione comprovante l'effettivo aumento?
Premetto che ho già scritto una raccomandata di contestazione al tour operator entro 10 giorni dal rientro, ma mi è stato risposto che l'adeguamento carburante era indicato nel contratto e quindi accettato, mentre poichè siamo stati convocati alle 22.10 del giorno 21 agosto, il viaggio è effettivamente durato 9 giorni e 7 notti.
Grazie
bep.ros
Utente
 
Messaggi: 3
Iscritto il: ven 12 ott 2007, 11:23

Messaggioda maigret » mar 16 ott 2007, 8:58

Gentile consumatore,
la condotta del tour operator, sulla scorta di quanto da Lei narrato, non ci pare affatto trasparente. Se la data di partenza era specificata in contratto per il giorno 21 agosto alle 00.40 (quindi appena passata la mezzanotte del 20)questo non può significare certo il 22 agosto; l'art 87 del codice di consumo fa espresso divieto di fornire informazioni ingannevoli sulle modalità del servizio offerto, sul prezzo e sugli altri elementi del contratto.
Quanto alla revisione del prezzo per il carburante, l'art. 90 del codice di consumo la consente soltanto se espressamente prevista nel contratto (con facoltà per il consumatore di recedere dal contratto laddove superi il 10% del prezzo) che deve altresì indicare le modalità di calcolo; i costi, poi, devono essere adeguatamente documentati dal tour operator.
In definitiva, le risposte fornite dal tour operator non paiono soddisfacenti e Le suggeriamo, pertanto, di contestarle in forza dei motivi sopra evidenziati.
Laddove non ottenesse positivo riscontro e desiderasse avvalersi dell'ulteriore assistenza della nostra associazione, potrà contattare la nostra sede telefonicamente (al n° 0115069219) tutti i giorni in orario di ufficio.
Cordiali saluti.
Avatar utente
maigret
Avv. Codacons
 
Messaggi: 654
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28
Località: Torino

Messaggioda bep.ros » mar 16 ott 2007, 13:16

Per quanto riguarda la durata del soggiorno e le date e orari di partenza, devo precisare che sul contratto di acquisto si parlava di partenza alle ore 00.40 del giorno 21 intendendo che la partenza avveniva 20 minuti dopo la mezzanotte del 21 e non del 20. In effetti inizialmente tale data e orario ci ha creato qualche perplessità però secondo me è un aspetto assodato; ho contestato mediante lettera al tour operator il fatto che siamo stati convocati il 21 correttamente, però siamo partiti il 22 effettivamente (alle 02.00 invece che alle 00.40) il quale ha risposto che, poichè siamo stati convocati al banco in aeroporto alle 22.10 del giorno 21 era da considerarsi il giorno 21 come giorno di partenza e non le 00.40 del 22 agosto. Sinceramente mi è parsa un po' forzata come giustificazione.
Per quanto riguarda l'adeguamento carburante, sul contratto da me sottoscritto è stata indicata la voce "adeguamento carburante" pari a € 40 a persona, quindi io ho accettato tale spesa sostanzialmente, però il tour operator non ha ne' indicato la modalità di calcolo ne' tantomeno ha documentato l'effettivo aumento sostenuto.
Ecco quindi le mie perplessità.
Grazie per l'attenzione, cordiali saluti.
bep.ros
Utente
 
Messaggi: 3
Iscritto il: ven 12 ott 2007, 11:23


Torna a Viaggi organizzati

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite