FORUM CODACONS PIEMONTE

Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

 

FORUM CODACONS PIEMONTE

 


Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

garanzia scaduta e difetto di fabbrica di un motore di autom

garanzia scaduta e difetto di fabbrica di un motore di autom

Messaggioda ClaudiaEnrica » mer 12 gen 2011, 22:49

Buongiorno, ho acquistato un'automobile nuova nel novembre 2008- alla fine di dicembre 2010, durante la marcia il veicolo ha iniziato ad emettere un suono sordo e di meccanica. Fermasto subito il mezzo l'ho caricato su un carroattrezzi e riportato nell'officinea della concessionaria dove l'avevo comprata.
Peremettendo che ho sempre effettuato i tagliandi dalla stessa concessionaria, la stessa mi dice, dopo averla smontata che l'albero motore si è spezzato in 2 pezzi.
la casa produttrice della macchina, anche se fuori garanzia riconosce il difetto di fabbricazione e vorrebbe sostiture soltanto i pezzi danneggiati.
MA...la rottura in quel modo, dell'albero motore va a compromettere tutto il motore. Nel momento in cui si rompe crea delle vibrazioni da guastare il basamento e tutto quello che sta intorno.
Ora, se la casa produttrice insiste per cambiare soltanto i peszzi guastati dalla trottura dell'albero, io, quasi sicuramente avrò sempre problemi al motore.
E' corretto?
Di questa riparazione dovrò pagare IVA e MANODOPERA...quindi...ci sarà qualcuno ( concessionario che fa il lavoro) che mi fornirà una garanzia sul lavoro effettuato? e su eventuali danni indiretti?
posso chiedere una garanzia di conformità del motore?
E' corretto che per un difetto di fabbricazione io mi devo pagare parte di una riparazione che non condivido per incongruenza tecnica?
la cosa più corretta sarebbe la sostituzione del motore...posso chiederla?

grazie.
sono disperata, io lavoro con la macchina e, attualmente, il valore dei danni è pari al valore attuale della macchina.
ClaudiaEnrica
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mer 12 gen 2011, 22:30
Località: cassinelle AL

Re: garanzia scaduta e difetto di fabbrica di un motore di a

Messaggioda maigret » mer 26 gen 2011, 18:02

Gentile consumatrice,
gli artt. 128 e ss. del codice del consumo impongono al venditore di garantire per due anni la conformità del bene di consumo provvedendo alla sua riparazione o alla sua sostituzione quando la riparazione non è possibile; il consumatore da parte sua deve denunciare i difetti entro due mesi dalla scoperta (difetti che si presumono esistenti alla data di consegna se si manifestano entro sei mesi dalla stessa; oltre tale termine l'onere probatorio è a carico del consumatore). Oltre a questa garanzia (legale) cui è tenuto il venditore vi è poi spesso una garanzia ulteriore (convenzionale) offerta dal produttore e prestata alle condizioni stabilite dallo stesso che comunque non possono limitare i diritti previsti dalla garanzia legale.
Nella legge, pertanto, non vi è previsione di un termine di garanzia più lungo nel caso di determinati o particolari difetti.
Le suggeriamo, in ogni caso, di verificare se le condizioni della garanzia convenzionale non prevedano eventuali termini più lunghi per determinati componenti.
Quanto ad eventuali compromissioni del motore causate dal guasto originario, non abbiamo le competenze tecniche per risolvere i dubbi da Lei sollevati.
Riteniamo, poi, che sussita la garanzia sul lavoro effettuato e sui pezzi sostituiti anche in caso di pagamento ridotto grazie all'intervento del produttore; escludiamo, tuttavia, non essendo tenuti, che la concessionaria o il produttore attestino o rilascino garanzie di conformità del motore.
Le suggeriamo, peraltro, di insistere nella richiesta di sostituzione del motore o almeno, in difetto di ciò, di ottenere assicurazioni (possibilmente scritte) sull'efficacia risolutiva dell'intervento e sull'assenza di compromissione di altre parti oltre quelle ad oggi accertate con un impegno, nel caso in cui la riparazione si rivelasse inefficace, a restituire l'importo pagato e/o a proporre altre soluzioni (supervalultazione, permuta, sconti, ecc.).
La informiamo, infine, che, laddove interessata, il nostro servizio di consulenza giuridica, riservato ai soci, potrà seguire la pratica per sollecitare una soluzione amichevole. Se lo riterrà opportuno potrà contattare la nostra sede di Torino per conoscere termini e modalità dell'adesione all'associazione.
Cordiali saluti.
Avvocato Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it
Avatar utente
maigret
Avv. Codacons
 
Messaggi: 654
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28
Località: Torino

In associations, endemic therapies, patient rifampicin reduc

Messaggioda uejzeqohigiw » gio 4 nov 2021, 23:51

Mibautyf <a href="http://slkjfdf.net/">Icizoxl</a> tde.lpfq.forumcodaconsp.altervista.org.ivq.jz http://slkjfdf.net/
uejzeqohigiw
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 4 nov 2021, 23:28
Località: Greece


Torna a Altro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite