FORUM CODACONS PIEMONTE

Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

 

FORUM CODACONS PIEMONTE

 


Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

Il prodotto è difettato ma me ne sono accorto solo ora!

Danni da Prodotto Difettoso, Responsabilità del Produttore e del Fornitore: Danno risarcibile, Prescrizione e Decadenza. Prodotto sicuro: Obblighi del Produttore e del Distributore, Controlli e Valutazione della sicurezza, Misure di Prevenzione: Richiamo per Adeguamento, Ritiro dal mercato e Distruzione. Etichette: Marchio CE e China Export?

Il prodotto è difettato ma me ne sono accorto solo ora!

Messaggioda consumatore.attento » mer 9 feb 2011, 12:03

Salve,
volevo segnalarvi la mia esperienza riguardo ad un acquisto un pò sospetto a mio avviso. A inizio ottobre 2010 decido di iniziare a cercare un capotto invernale imbottito di lunghezza 3/4 (sopra il ginocchio) che fosse anche impermeabile sperando che, muovendomi in anticipo in bassa stagione, trovassi dei prezzi abbordabili ma in giro per i negozi di Torino si trovavano già prezzi dai 250 euro in su: provo così a cercare su internet qualcosa di più conveniente. Acquisto abitualmente tramite siti e-commerce pertanto leggendo recensioni, commenti e forum mi viene fatto il nome di questo noto sito di abbigliamento con sede a San Marino con marche di altissimo livello tra cui Ralph Lauren, Fred Perry, North Sails, Lacoste, Burberry, etc...
Proprio qui trovo un offerta molto accattivamente di un giaccone parka della mia taglia firmato Ralph Lauren all'incredibile prezzo di 160 euro scontato dai 320 iniziali, inoltre mi viene fornito un ulteriore sconto di 16 euro: fidandomi delle recensioni e degli acquisti di altri utenti porto velocemente a termine la transazione e il cappotto mi arriva a casa in meno di una settimana. Taglia perfetta, contentissimo del mio acquisto per l'inverno 2011 lo conservo in armadio dato che le temperature erano ancora abbastanza alte. Durante questi mesi lo tirò fuori una volta a novembre, poi un'altra volta a iniizio dicembre durante i mercatini natalizi e l'ultima volta subito dopo la befana: le ricordo bene queste poche volte poichè il capo ha un peso davvero eccezionale, praticamente da neve (infatti il nome del modello è "Artic Jacket"). L'ultima volta che ho indossato il giubotto in questione al solito ho tirato la chiusura lampo anteriore: tuttavia mentre camminavo tranquillamente, senza alcun particolare movimento, la chiusura lampo si è aperta improvvisamente all'altezza della vita in due, ovvero i dentini della zip si sono inspiegabilmente sganciati (in pratica quelli del lembo della zip della parte destro da quelli presenti sul lembo della parte sinistra). Sono riuscito a riportare a fondo corso la zip ed ho provato a richiuderla ma il problema si è ripresentato appena indossato dunque semplicemente la zip non si mantiene più chiusa: a mio avviso la chiusura è difettata.
Mi informo presso il sito Codacons su come comportarmi in caso in cui la merce fosse difettata e trovo che l'articolo 128 e seguenti del Codice di Consumo (d.lgs.206/05) propone la possibilità della sostituzione del prodotto o che il venditore debba coprire il costo della riparazione in toto(ritiro della merce, spedizione e manodopera della riparazione).
Contatto il servizio post-vendita e gli chiedo se fosse possibile la sostituzione, mi dicono che dopo 4 mesi non offrono restituzioni su merce difettata e se anche volessero il capo non è più disponibile: però se fossi io a portare il cappotto in riparazione si offrono di coprire il costo di riparazione qualora mostrassi loro un preventivo di spesa o scontrino. Accetto di impegnare tempo e risorse, pur di avere il capo funzionale, e dopo qualche ricerca trovo una sartoria in franchising ("Il Sarto Rapido") che mi firma un preventivo per la riparazione della cerneria al prezzo di 35 euro. Mentre ero in sartoria mi giunge però una mail che cito testualmente:
[Le confermo che mi autorizzano a rimborsarLe € 20.00 come risarcimento danno, tramite rimborso PPL. Le chiedo gentilmente solo di scriverci (con e-mail) una “Richiesta di Risarcimento Danni” di € 20.00 liberandoci così da qualsiasi responsabilità chiudendo in questo modo la segnalazione di reclamo aperta. ]
Dunque effettivamente mi riconoscevano un danno derivante dall'oggetto difettato ma non avevamo mai parlato di una cifra fissa ma che avrebbero richiesto la visione del preventivo: così io procedo comunque con l'invio della scansione della ricevuta.
Di tutta risposta mi giunge una mail,
[in riferimento alla Sua sotto riportata, Le confermo la ns. volontà a contribuire alla Sua richiesta anche se non trova fondamento legislativo per un prodotto soggetto ad usura acquistato nello scorso Ottobre 2010. Pertanto non possiamo andare oltre la ns. offerta di Euro 20,00 che non deve essere intesa come risarcimento poiché il danno non è stato da noi cagionato in quanto il prodotto all’atto dell’acquisto risultava nuovo e funzionale, ma la nostra offerta deve essere intesa come un contributo per lo spiacevole accaduto secondo la nostra filosofia di soddisfare il cliente.]
In pratica sono cambiati i toni del rimborso, non più come un risarcimento ma come un "favore per il cliente".
Ora mi chiedo, possibile che, nonostante la marca in questione sia indice di altissimaa qualità, una parte in metallo si usuri così rapidamente in pochi mesi (in realtà in SOLE TRE volte in cui l'ho utilizzato)? Non è possibile che, trattandosi di un outlet, la merce sia vecchia di anni e che quindi ormai la cerniera abbia ceduto? Non posso richiedere appellarmi in alcun modo la riduzione del prezzo del bene acquistato causa prodotto difettato nè almeno il rimborso totale del costo di riparazione?

Vi ringrazio sin d'ora per la consulenza che mi offrirete.
Cordiali saluti da un consumatore attento (ma probabilmente fregato)
consumatore.attento
Utente
 
Messaggi: 5
Iscritto il: mer 9 feb 2011, 10:29
Località: Torino

Re: Il prodotto è difettato ma me ne sono accorto solo ora!

Messaggioda maigret » mar 15 feb 2011, 15:43

Gentile consumatore,
proprio per sollevare il consumatore dall'onere della prova del difetto, il 3° comma dell'art. 132 del codice del consumo così dispone:
"3. Salvo prova contraria, si presume che i difetti di conformita' che si manifestano entro sei mesi dalla consegna del bene esistessero gia' a tale data, a meno che tale ipotesi sia incompatibile con la natura del bene o con la natura del difetto di conformita'."
Orbene non ci sembra che nel caso da Lei segnalato la presunzione sia incompantibile con la natura del bene o del difetto: sia per il breve tempo trascorso, sia per la natura del componente/elemento (cerniera destinata a "sopravvivere" a lungo) del prodotto venduto.
Cordiali saluti.
Avvocato Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it
Avatar utente
maigret
Avv. Codacons
 
Messaggi: 654
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28
Località: Torino

E ora come mi comporto?

Messaggioda consumatore.attento » mar 15 feb 2011, 16:50

Gentilissimi a rispondere alla mia specifica richiesta anche se siete sobbarcati di lavoro,
grazie a Voi ho scoperto addirittura di avere ancora tempo per far valere le mie ragioni e come se non bastasse io non mi sono fermato ed ho indagato un pò probabile data in cui è stato messo in commercio il capo in questione: ho pensato che se potessi verificare più o meno che la merce è vecchia di anni avrei la prova, in un certo senso, che il prodotto è in realtà si è usurato nel tempo.
Ho pensato di provare a trovarlo sul catalogo online presente sul sito ufficiale ralphlauren.com : attualmente sono presenti solo gli ultimi capi della collezione di quest'anno ma grazie a archieve.org è possibile scorrere "indietro nel tempo" (in pratica è un archivio delle pagine internet salvate in vari anni) ed infatti si riescono a visionare le collezioni degli anni passati passate: la mia perseveranza è stata premiata e sono riuscito a scovarlo qui nella collezione ottobre 2006 (terza colonna/quarta riga):

http://web.archive.org/web/20061114024020/www.polo.com/family/index.jsp?categoryId=1895471&cp=1766205&SMR=1

chiaramente non ho la prova tangibile che si tratti effettivamente del capo in mio possesso (potrebbe essere uscito di fabbrica chissà quando) però ad un confronto visivo il modello è certamente questo,
Immagine

E' praticamente da escludere che un marchio di alta moda riproponga in commercio lo stesso capo negli anni successivi (ed ho controllato e posso confermare che questo capo non è più presente sui cataloghi online dal 2006 ad oggi). Quindi a mio avviso, la merce (essendo un outlet) è vecchia di 4 anni e da quello che mi dite voi dal codice del consumo, possiamo presumere che il difetto già c'era all'atto dell'acquisto.

In ultima battuta dunque, cosa mi consigliereste di fare?
Ultima modifica di consumatore.attento il mar 15 feb 2011, 16:58, modificato 1 volta in totale.
consumatore.attento
Utente
 
Messaggi: 5
Iscritto il: mer 9 feb 2011, 10:29
Località: Torino

Re: Il prodotto è difettato ma me ne sono accorto solo ora!

Messaggioda maigret » mer 16 feb 2011, 9:59

Gentile consumatore,
insista nella richiesta di rimborso integrale invocando proprio l'applicazione della norma indicata nella nostra precedente risposta e riprendendo altresì le nostre considerazioni circa la compatibilità del difetto con la presunzione prevista nella norma stessa.
Cordiali saluti.
Avvocato Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it
Avatar utente
maigret
Avv. Codacons
 
Messaggi: 654
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28
Località: Torino

Re: Il prodotto è difettato ma me ne sono accorto solo ora!

Messaggioda consumatore.attento » mer 16 feb 2011, 11:33

Grazie, è quello che ho appena fatto! Vi terrò aggiornati, magari questa esperienza sarà utile non soltanto a me ma a tanti altri consumatori nella mia medesima situazione.
consumatore.attento
Utente
 
Messaggi: 5
Iscritto il: mer 9 feb 2011, 10:29
Località: Torino

Re: Il prodotto è difettato ma me ne sono accorto solo ora!

Messaggioda consumatore.attento » gio 24 feb 2011, 9:03

maigret ha scritto:insista nella richiesta di rimborso integrale invocando proprio l'applicazione della norma indicata nella nostra precedente risposta e riprendendo altresì le nostre considerazioni

Salve,
volevo informarVi che, nonostante i miei contatti successivi per il rimborso, sia il servizio assistenza clienti che l'amministrazione non hanno risposto alle mie mail. Pertanto non mi resta che pubblicare per intero la mia esperienza negativa. A questo punto posso anche pubblicare il nome del sito che si è comportato scorrettamente in post-vendita ed è Dressup http://www.dressup.sm/ . Spero che la mia esperienza possa far luce sui prodotti che sono presenti in outlet online come questo: merce vecchia di anni, probabilmente già difettata.
consumatore.attento
Utente
 
Messaggi: 5
Iscritto il: mer 9 feb 2011, 10:29
Località: Torino

Re: Il prodotto è difettato ma me ne sono accorto solo ora!

Messaggioda consumatore.attento » gio 3 mar 2011, 8:34

A distanza di un mese dal mio ultimo contatto nulla. Direi che per loro è una questione chiusa.
consumatore.attento
Utente
 
Messaggi: 5
Iscritto il: mer 9 feb 2011, 10:29
Località: Torino


Torna a Sicurezza dei prodotti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite