FORUM CODACONS PIEMONTE

Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

 

FORUM CODACONS PIEMONTE

 


Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

diritti di ritenzione su preventivo

Conformità, Riparazione, Sostituzione, Risoluzione Del Contratto, Onere Probatorio, Beni Usati, Garanzia Contrattuale di Buon funzionamento, Garanzia del Produttore.

diritti di ritenzione su preventivo

Messaggioda shelly.03 » gio 6 dic 2012, 13:29

salve,
dopo un incidente nn causato da me ho portato l auto da un carrozziere x valutare l entità del danno e calcolare se vale la pena sistemarla.
visto il preventivo e il risarcimento dell assicurazione (ben più basso!!!) decido di nn far sistemare l auto e venderla così com è ad un commerciante d auto.
il carrozziere ha pensato bene di farmi pagare il 10% del preventivo, la rimessa della macchina di un mese( tempo necessario per effettuare il preventivo da lui!!!) e lo smontaggio della gomma per effettuare il preventivo(più di 100 euro!!)
nn mi ha restituito l'auto fino al pagamento delle somme sopra indicate. tot 1100euro.
mi chiedo se tutto questo è legale|!!!!!!!!!!!!!!!
shelly.03
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: gio 6 dic 2012, 13:04

Re: diritti di ritenzione su preventivo

Messaggioda maigret » ven 7 dic 2012, 9:18

Gentile utente,
il compenso per il preventivo richiesto (comportando un impiego di lavoro) è sempre dovuto salvo il caso (invero frequente) in cui non ne sia stata pattuita la gratuità.
Nel caso da Lei segnalato, tuttavia, non ci pare legittimo l'addebito altresì del costo del deposito del veicolo e dello smontaggio del pneumatico (in quanto logicamente necessari per effettuare il preventivo e quindi non scindibili da esso come autonome prestazioni).
Quanto al diritto di ritenzione esercitato riportiamo di seguito l'articolo del codice civile che lo disciplina:
""Art. 2756.
Crediti per prestazioni e spese di conservazione e miglioramento.

I crediti per le prestazioni e le spese relative alla conservazione o al miglioramento di beni mobili hanno privilegio sui beni stessi, purché questi si trovino ancora presso chi ha fatto le prestazioni o le spese.

Il privilegio ha effetto anche in pregiudizio dei terzi che hanno diritti sulla cosa, qualora chi ha fatto le prestazioni o le spese sia stato in buona fede.

Il creditore può ritenere la cosa soggetta al privilegio finché non è soddisfatto del suo credito e può anche venderla secondo le norme stabilite per la vendita del pegno."

Nel Suo caso, trattandosi di preventivo (che non parrebbe essere prestazione diretta alla conservazione o al miglioramento del bene) può essere dubbio l'esercizio del diritto di ritenzione.
Il suggerimento poteva comunque essere quello di contestare, all'atto del ritiro del veicolo, la somma richiesta specificando con comunicazione scritta contestuale o precedente che si provvedeva al pagamento pur appunto contestando quanto preteso e al mero fine di rientrare in possesso del mezzo e riservandosi di richiederne in tutto o in parte la restituzione.
Se così non è stato fatto Le suggeriamo comunque di farlo ora a mezzo lettera raccomandata a.r.
Cordiali saluti.
Avvocato Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it
Avatar utente
maigret
Avv. Codacons
 
Messaggi: 654
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28
Località: Torino


Torna a Garanzia del venditore per i vizi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite