FORUM CODACONS PIEMONTE

Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

 

FORUM CODACONS PIEMONTE

 


Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

Delcassazione da linea affari a linea privata

Distacchi di linea ingiustificati. Attivazione di servizi mai richiesti, Connessione a numeri a tariffazione speciale (144,709, 899 ecc.) e il pericolo dei dialers, Servizi di informazione a pagamento (892892,12.40 ecc.): tutela della Privacy e Pubblicità Ingannevole...

Delcassazione da linea affari a linea privata

Messaggioda dukati » lun 2 nov 2009, 0:07

Un saluto a tutti.
Devo sottoporvi il caso dell'utenza di mio padre, lui è un commerciante ambulante quindi svolge la sua attività commerciale escluisivamente fuori casa, ma a casa ha un contratto affari, obbligatorio per chi ha partita iva in base a quanto riferitogli all'epoca dell'allacciamento da quelli di Telecom, con relativo canone maggiorato rispetto ad un'utenza privata anche se in realtà il telefono in casa viene utilizzato esclusivamente per uso privato non relativo alla sua attività.Volevo chiedervi se la legge impone anche a lui di avere un'utenza affari solo perchè ha la residenza fiscale a casa " e dove altro altrimenti?" anche se non utilizza il telefono per la sua attività (come riscontrabile dal basso traffico telefonico) o se si puo richiedere il declassamento a linea privata allegando alla richiesta un'autocertificazione dove viene detto che la linea non è utilizzata per l'attività commerciale.
Spero che mi possiate aiutare a chiarimi questo dubbio ed indicandomi come procedere per l'eventuale rischiesta di declassamento.
Grazie in anticipo.
dukati
Utente
 
Messaggi: 2
Iscritto il: dom 1 nov 2009, 22:50
Località: Torino

Re: Delcassazione da linea affari a linea privata

Messaggioda maigret » mar 10 nov 2009, 16:31

Gentile consumatore,
la residenza fiscale presso l'abitazione non comporta, a nostro avviso, che un'eventuale utenza lì installata debba necessariamente attivarsi come "linea affari" posto che non è detto venga utilizzata per l'attività eventualmente svolta (proprio come nel caso di Suo padre commerciante/ambulante). L'obbligo di attivazione come "linea affari" nasce ove si comunichi la partita IVA dell'intestatario (ciò che potrebbe essere avvenuto, più o meno consapevolmente da parte di Suo padre, all'atto della prima attivazione). Tenga altresì conto che presumibilmente il costo delle bollette in discorso e l'IVA vengono "scaricate" fiscalmente in da Suo padre.
Fatta quest'ultima precisazione non riteniamo possano esserci opstacoli ad una eventuale trasformazione della tipologia contrattuale da uso affari a privato.
Cordiali saluti.
Avvocato Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it
Avatar utente
maigret
Avv. Codacons
 
Messaggi: 654
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28
Località: Torino


Torna a T E L E C O M

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite