FORUM CODACONS PIEMONTE

Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

 

FORUM CODACONS PIEMONTE

 


Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

nuova attivazione e mancata fatturazione

Distacchi di linea ingiustificati. Attivazione di servizi mai richiesti, Connessione a numeri a tariffazione speciale (144,709, 899 ecc.) e il pericolo dei dialers, Servizi di informazione a pagamento (892892,12.40 ecc.): tutela della Privacy e Pubblicità Ingannevole...

nuova attivazione e mancata fatturazione

Messaggioda ngtola » mar 25 nov 2008, 11:30

Il 14/03/08 ho richiesto l'attivazione di una nuova linea telefonica che viene attivata il 14/05/08 unitamente ad Alice 7 mega.
Da quel momento usufruisco del servizio Internet ma ancora ad oggi non ho ricevuto nessuna fattura o bolletta.
Ho diverse volte segnalato il problema al 187 che mi ha risposto che avrebbero provveduto quanto prima all'emissione della fattura, che avremmo comunque dilazionato, visto l'importo eccessivo che alla data dell'ultimo reclamo era di circa 500€.
Cosa posso fare? E' normale questo comportamento ?
Posso rescindere senza pagare penale (visto che ho dilazionato il contributo di attivazione in 12 fatture) per violazione di contratto?
E qualora arrivi la fattura come la dovrò dilazionare?

Anticipatamente ringrazio
Saliti
ngtola
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mar 25 nov 2008, 10:44
Località: Macomer Nuoro

Re: nuova attivazione e mancata fatturazione

Messaggioda maigret » gio 18 dic 2008, 11:09

Gentile consumatore,
riportiamo di seguito l'articolo (uno stralcio) delle condizioni di abbonamento, reperibili anche sull'avanti elenco telefonico, che disciplina il caso da Lei segnalato.
"Articolo 14
Corrispettivi per il Servizio e modalità di pagamento
1. Il Cliente è tenuto al pagamento in favore di Telecom Italia, per le prestazioni oggetto delle
presenti condizioni generali, di:
- un contributo una tantum per l’attivazione del Servizio;
- un canone mensile di abbonamento;
- un importo per il traffico e le prestazioni fruite.
2. Il totale degli importi addebitati in fattura è maggiorato di IVA e di eventuali altri oneri di legge.
3. I contributi, i canoni, gli importi per le prestazioni fruite, nonché i costi della manutenzione sono
pubblicizzati da Telecom Italia e direttamente consultabili da parte della clientela attraverso i
seguenti canali: sportello telefonico 187 e 191, sito www.187.it e sito www.191.it.
4. Il Cliente è tenuto a pagare la fattura entro la data di scadenza nella stessa indicata e secondo
le modalità previste nel presente articolo.
5. I canoni per l’abbonamento al Servizio sono pagati anticipatamente rispetto all'utilizzo del
Servizio; il pagamento per il traffico svolto incluso l’importo alla risposta, salvo diverse specifiche
offerte, e per le prestazioni fruite avviene in modo posticipato. I consumi di traffico vengono rilevati
dagli appositi apparati di centrale sulla base del tempo di fruizione. Per alcuni tipi di servizi
Telecom Italia può rilevarne i consumi sulla base degli scatti rilevati dai contatori di centrale.
6. Telecom Italia invia la fattura telefonica al Cliente con cadenza di norma bimestrale, entro 15
giorni dalla data di scadenza dei pagamenti. Eventuali variazioni del ciclo di fatturazione verranno
comunicati con congruo anticipo al Cliente, ferma restando la facoltà del Cliente di recedere dal
contratto ai sensi del precedente articolo 3. Le spese postali di spedizione della fattura sono
addebitate al Cliente.
Telecom Italia può variare la cadenza di fatturazione per esigenze commerciali ovvero nel caso si
verifichino livelli di consumo elevati."
La condotta di Telecom, pertanto, non può dirsi conforme agli impegni contrattuali assunti e riteniamo sia Suo diritto ottenere una ragionevole dilazione (non esistono precisi riferimenti e dipenderà anche dall'importo del debito maturato; reputiamo comunque che l'importo della bolletta gravata non possa aumentare % in maniera esorbitante rispetto alla bolletta usuale).
Quanto al recesso anticipato e senza penali (verifichi comunque gli importi previsti a tale titolo) escluderemmo questa possibilità nel caso la dilazione venga concessa come da Lei richiesto.
Cordiali saluti.
Avvocato Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it
Avatar utente
maigret
Avv. Codacons
 
Messaggi: 654
Iscritto il: ven 2 dic 2005, 14:28
Località: Torino


Torna a T E L E C O M

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite