Pagina 1 di 1

Il perito liquida...poco (modificato)

MessaggioInviato: mer 22 ott 2008, 10:39
da paologuglielmo
Avendo subito un atto vandalico con notevoli danni, il perito Direct Line ha provveduto alla valutazione ad alla liquidazione del sinistro al carrozziere. Purtroppo la cifra liquidata corrisponde a circa la metà del danno... Vorrei sapere:

1) perché ha applicato la sottoassicurazione (essendoci differenza del 15% tra valore dell'auto e valore assicurato); è forse una procedura standard o è prevista solo in caso di furto? Così la valutazione del danno è scesa da € 1620,00 a € 1377,00;

2) Su questa cifra è stato decurtato il cosiddetto "degrado" commerciale del 50% sui ricambi; ma per un'auto di 4 anni e mezzo, il degrado non può esserci su parti quali il retrovisore esterno dx o il parabrezza anteriore, poiché sono parti praticamente eterne, muoiono con l'auto stessa! Diverso sarebbe stato per parti soggette ad usura quali gli pneumatici, la batteria o il motore. Come contestare tale astuta valutazione?

3) Il calcolo è stato corretto? (valutazione del danno =1620,00 -sottoassicurazione 15% =1377,00 -degrado parti di ricambio 262,00 =1115 -franchigia di 258,00 =857,00. Vorrei capire come sia possibile che a fronte di un danno inizialmente stimato di € 1620,00 risarciscono solo €857,00. Come mai devo integrare € 763,00 all'omino delle riparazioni SE LA MIA FRANCHIGIA E' DI SOLE € 258,00?

Grazie, Winchester

Re: Il perito liquida...poco (modificato)

MessaggioInviato: mer 12 nov 2008, 10:13
da maigret
Gentile consumatore,
in merito a quanto da Lei segnalato precisiamo intanto che è corretta l'applicazione di una % di scopertura assicurativa o sottoassicurazione; è notorio, infatti, che la garanzia non è a primo rischio ma a valore intero, e quindi se richiesto o necessario, il valore commerciale del veicolo viene accertato e l'indennizzo parametrato a questo. Quanto, poi, al cosiddetto "degrado", esso viene applicato indistintamente su tutti i pezzi di ricambio anche perchè risulterebbe particolarmente difficoltoso stabilire un'ipotetica durata di tutte le componenti.
In ogni caso il metodo liquidativo corretto dovrebbe essere il seguente:

a)
Totale ricambi meno il degrado +
Costo manodopera =
Sub totale -
Insufficienza Assicurativa -
Franchigia contrattuale +
IVA =
Totale risarcimento

b) Formula x il conteggio della % di degrado: Valore a NUOVO del veicolo – Valore COMMERCIALE del veicolo
------------------------------------------------------------------------------------------- x 100
Valore a NUOVO del veicolo

c) Formula x il conteggio della scopertura assicurativa: Valore COMMERCIALE del veicolo – Valore ASSICURATO del veicolo
------------------------------------------------------------------------------- x 100
Valore COMMERCIALE del veicolo

d) Generalmente vengono presi a riferimento i seguenti listini:
- 4 Ruote per le garanzie dirette (Furto, Incendio, ecc..)
- Eurotax in ambito RCA (CID, CARD, ECC..)
Le suggeriamo, pertanto, di verificare l'operato della compagnia alla luce di quanto sopra precisato.
Cordiali saluti.