FORUM CODACONS PIEMONTE

Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

 

FORUM CODACONS PIEMONTE

 


Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e la tutela dei diritti di utenti e consumatori

 

Anticipo TFR per estinzione anticipata mutuo

Qui i consumatori, gli utenti, i cittadini potranno discutere, confrontarsi, approfondire, informare e informarsi sugli argomenti e le materie di maggior interesse ed attualità, non contemplate, nei forum e relative sezioni, sottostanti.

Anticipo TFR per estinzione anticipata mutuo

Messaggioda naicols1971 » sab 25 feb 2012, 16:32

Buongiorno,

lavoro per una grande azienda del settore industria tessile (nel capo della moda) dal febbraio 2003 come impiegato (contratto CCNL e l'azienda è una S.P.A).

Nel febbraio del 2002 ho acquistato la prima casa di abitazione con la mia convivente al 50% della proprietà ciascuno stipulando un mutuo bancario di 20 anni.
Nel corso del tempo la mia compagna ed io abbiamo accantonato delle somme per estinguere anticipatamente questo mutuo.
Ora volevo chiedere l'anticipo del TFR all'azienda considerando che ho maturato gli 8 anni di anzianità (9 per la verità) e che non ho mai chiesto anticipi prima di oggi.

Mi è sembrato di capire che la richiesta anticipo tfr per estinzione anticipata totale del mutuo prima casa di abitazione sia legittima, ma l'azienda mi ha già anticipato che le disposizioni interne non consentono di accettare le richieste per mutui contratti durante un precedente rapporto di lavoro (nel mio caso ho acquistato nel 2002 e ho iniziato con questa azienda nel 2003) e comunque non in caso di mutui che sono stati contratti da più di 5 anni (nel mio caso è stato contratto da 10 anni ma ne restano altri 10..).

Secondo voi l'azienda con le sue regole interne può andare contro a quanto disposto dalla legge e quindi negarmi definitivamente l'anticipo TFR ?

Mi sembra comunque una vergogna anche perchè io lo chiedo per estinguere un mutuo sulla prima casa di abitazione e non per altri scopi meno fondamentali tipo l'acquisto di un'automobile o un viaggio..

Grazie per l'aiuto
Ultima modifica di naicols1971 il sab 25 feb 2012, 21:55, modificato 2 volte in totale.
naicols1971
Utente
 
Messaggi: 2
Iscritto il: sab 25 feb 2012, 16:17
Località: vicenza

Re: Anticipo TFR per estinzione anticipata mutuo

Messaggioda cerbero » sab 25 feb 2012, 16:53

naicols1971 ha scritto:
Secondo voi l'azienda con le sue regole interne può andare contro a quanto disposto dalla legge e quindi negarmi definitivamente l'anticipo TFR ?


Certo che no. La legge è sovrana! :-)

Piuttosto è sicuro di avere i requisiti per richiedere l'anticipo per estinguere il mutuo?

Art. 2120 del Codice civile

"Disciplina del trattamento di fine rapporto"



In ogni caso di cessazione del rapporto di lavoro subordinato, il prestatore di lavoro ha diritto ad un trattamento di fine rapporto. Tale trattamento si calcola sommando per ciascun anno di servizio una quota pari e comunque non superiore all'importo della retribuzione dovuta per l'anno stesso divisa per 13,5. La quota è proporzionalmente ridotta per le frazioni di anno, computandosi come mese intero le frazioni di mese uguali o superiori a 15 giorni.

Salvo diversa previsione dei contratti collettivi la retribuzione annua, ai fini del comma precedente, comprende tutte le somme, compreso l'equivalente delle prestazioni in natura, corrisposte in dipendenza del rapporto di lavoro, a titolo non occasionale e con esclusione di quanto è corrisposto a titolo di rimborso spese.

In caso di sospensione della prestazione di lavoro nel corso dell'anno per una delle cause di cui all'art. 2110, nonché in caso di sospensione totale o parziale per la quale sia prevista l'integrazione salariale, deve essere computato nella retribuzione di cui al primo comma l'equivalente della retribuzione a cui il lavoratore avrebbe avuto diritto in caso di normale svolgimento del rapporto di lavoro.

Il trattamento di cui al precedente primo comma, con esclusione della quota maturata nell'anno, e incrementato, su base composta, al 31 dicembre di ogni anno, con l'applicazione di un tasso costituito dall'1,5 per cento in misura fissa e dal 75 per cento dell'aumento dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati, accertato dall'ISTAT, rispetto al mese di dicembre dell'anno precedente.

Ai fini della applicazione del tasso di rivalutazione di cui al comma precedente per frazioni di anno, l'incremento dell'indice ISTAT e quello risultante nel mese di cessazione del rapporto di lavoro rispetto a quello di dicembre dell'anno precedente. Le frazioni di mese uguali o superiori a quindici giorni si computano come mese intero.

Il prestatore di lavoro, con almeno otto anni di servizio presso lo stesso datore di lavoro, può chiedere, in costanza di rapporto di lavoro, una anticipazione non superiore al 70 per cento sul trattamento cui avrebbe diritto nel caso di cessazione del rapporto alla data della richiesta.

Le richieste sono soddisfatte annualmente entro i limiti del 10 per cento degli aventi titolo, di cui al precedente comma, e comunque del 4 per cento del numero totale dei dipendenti.

La richiesta deve essere giustificata dalla necessità di:
a. eventuali spese sanitarie per terapie e interventi straordinari riconosciuti dalle competenti strutture pubbliche;
b. acquisto della prima casa di abitazione per sé o per i figli, documentato con atto notarile.

L'anticipazione può essere ottenuta una sola volta nel corso del rapporto di lavoro e viene detratta, a tutti gli effetti dal trattamento di fine rapporto.

Nell'ipotesi di cui all'art. 2122 la stessa anticipazione è detratta dall'indennità prevista dalla norma medesima.

Condizioni di miglior favore possono essere previste dai contratti collettivi o da patti individuali. I contratti collettivi possono altresì stabilire criteri di priorità per l'accoglimento delle richieste di anticipazione.
Immagine


Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it

codacons.piemonte@gmail.com
Avatar utente
cerbero
Moderatore
 
Messaggi: 322
Iscritto il: mer 30 nov 2005, 19:20
Località: Torino

Re: Anticipo TFR per estinzione anticipata mutuo

Messaggioda naicols1971 » sab 25 feb 2012, 21:55

cerbero ha scritto:
Certo che no. La legge è sovrana! :-)

Piuttosto è sicuro di avere i requisiti per richiedere l'anticipo per estinguere il mutuo?

Art. 2120 del Codice civile

"Disciplina del trattamento di fine rapporto"
...
La richiesta deve essere giustificata dalla necessità di:
a. eventuali spese sanitarie per terapie e interventi straordinari riconosciuti dalle competenti strutture pubbliche;
b. acquisto della prima casa di abitazione per sé o per i figli, documentato con atto notarile.


Penso di avere tutti i requisisti:
- lavoro in azienda da più di 8 anni
- non ho mai richiesto anticipi in precedenza
- devo estinguere il mutuo bancario sulla prima casa di abitazione

La mia richiesta è finalizzata all'estinzione totale anticipata del mutuo sulla prima casa di abitazione il cui acquisto avvenuto nel febbraio 2002 è documentato da un atto notarile di rogito e un atto notarile di mutuo bancario ventennale.
Ad oggi il capitale residuo del mutuo supera i 70.000 euro mentre il mio anticipo TFR ammonta a circa 15.000 euro netti quindi la richiesta è regolare in quanto alcune sentenze hanno stabilito che l'anticipo TFR può essere tranquillamente associato alla necessità di estinguere un mutuo bancario già in essere in quanto l'articolo 2120 del codice civile non menziona il fattore temporale circa l'acquisto della prima casa di abitazione, quindi l'estinzione del mutuo su quella casa è considerato pari all'acquisto nello stesso periodo.
L'unico vincolo è che l'importo dell'anticipo TFR non deve superare il capitale residuo da estinguere per ovvie ragioni (e nel mio caso questo problema proprio non si pone).

Questo è quanto ho trovato io: forse ci sono delle sentenze in giurisprudenza che avvalorano le disposizioni interne della ditta ? (il mutuo deve essere stato contratto in costanza dell'attuale rapporto di lavoro e il mutuo non deve essere stato acceso da più di 5 anni)
Mi sembra strano che un'azienda si inventi delle disposizioni a meno che 'ci vogliano provare' poi se uno insiste allora cedono, ma io per insistere devo avere delle certezze.

Unica nota: la casa è cointestata con la mia compagna da sempre mia convivente ma con la quale non sono sposato (50% io - 50% lei).

Grazie per l'aiuto
naicols1971
Utente
 
Messaggi: 2
Iscritto il: sab 25 feb 2012, 16:17
Località: vicenza

Re: Anticipo TFR per estinzione anticipata mutuo

Messaggioda cerbero » dom 26 feb 2012, 15:30

Gentile naicols,

la legge non è stata molto chiara per quello che riguarda i mutui, per questo ci sono state poi delle sentenze interpretative che hanno equiparato l'estinzione del mutuo all'acquisto della prima casa. La situazione non è del tutto definita.

La cointestazione non credo costituisca un problema sopratutto se è prima casa anche per la sua compagna.

Nel suo caso penso non abbia nessun valore il regolamento interno dell'azienda. La legge nell'ultimo comma parla di possibili condizioni di miglior favore da parte dell'azienda, non certo peggiori, che secondo me sarebbero contro la legge e quindi prive di valore.

Penso sia suo legittimo diritto richiedere l'anticipazione del TFR.

Vista l'ostruzione dell'azienda e la complessità del suo caso specifico, credo che debba farsi assistere da un sindacato o da un legale di fiducia, ovviamente specializzato in diritto del lavoro.

Per favore torni a farci sapere come si sviluppa la sua situazione

Cordiali saluti
Immagine


Codacons Torino: C.so G. Matteotti, 57 - 10121 - Tel. e Fax 0115069219

www.codacons.piemonte.it

codacons.piemonte@gmail.com
Avatar utente
cerbero
Moderatore
 
Messaggi: 322
Iscritto il: mer 30 nov 2005, 19:20
Località: Torino

Re: Anticipo TFR per estinzione anticipata mutuo

Messaggioda aiftincais » sab 3 dic 2016, 13:20

buon giorno..mi trovo piu o meno nella sua situazione.vorrei sapere se ha avuto delle novità a riguardo .grazie e buona giornata
aiftincais
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: sab 3 dic 2016, 13:17

Re: Anticipo TFR per estinzione anticipata mutuo

Messaggioda master22 » mar 27 feb 2018, 14:28

Buongiorno.

Sarebbe possibile sapere se poi alla fine è stato erogato oppure no?

Grazie.

Buona giornata a tutti.
master22
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mar 27 feb 2018, 12:20


Torna a Aree Tematiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti